Voice-marketing

Voice marketing

Probabilmente pensi che il panorama del marketing su Internet sia ragionevolmente stabile, giusto?
Sbagliato! In realtà è uno degli ambienti aziendali più veloci in circolazione. Se tu fossi un “guru del marketing” negli anni ’60, ci sono buone probabilità che ciò che ha funzionato funzionerebbe per un altro paio di decenni circa. Questo non è semplicemente il caso del marketing su Internet. Ciò che funziona un anno (o mese) diventa rapidamente obsoleto quando le nuove idee colpiscono il mainstream e le vecchie pratiche vengono superate (o diventano obsolete).

Allora, qual è il prossimo nel panorama del marketing? Marketing vocale. Esatto, hai visto quanti assistenti vocali come Alexa hanno preso d’assalto il mercato della tecnologia negli ultimi anni, vero? Bene, questi pezzi di kit presentano in realtà una serie di problemi per i flussi di marketing tradizionali. Dopotutto, dal momento che più persone usano la voce per cercare nel web, sicuramente è una buona idea indirizzare queste ricerche vocali con sforzi di marketing su misura piuttosto che lasciare semplicemente le cose al caso?

Se vuoi saperne di più sul voice marketing e sul perché potrebbe essere la prossima grande novità, allora sei nel posto giusto. In questo articolo, esamineremo alcuni dei problemi ad esso associati e il perché potrebbe aiutare a portare i tuoi sforzi di marketing al livello successivo.

Che cos’è il voice marketing?

Probabilmente hai già capito questo ormai. In caso contrario, ecco un breve riepilogo: il voice marketing è un marketing mirato alle ricerche vocali. Sai quegli assistenti vocali che le persone usano sul telefono in modo che possano cercare qualcosa senza digitarlo? Questa è una ricerca vocale (ovviamente). E il marketing vocale si rivolge a queste ricerche vocali.

Con gli assistenti vocali sempre più popolari, il voice marketing sta diventando sempre più importante. Le persone cercano sempre di più sui loro telefoni, ma acquistano anche veri e propri assistenti vocali autonomi per i loro salotti e in altre parti della casa.

Lo stesso marketing vocale si rivolge a queste ricerche vocali per posizionarsi più in alto per le ricerche vocali e fornire risultati più pertinenti a coloro che le realizzano. Sebbene sia solo una nuova idea, potresti fare un salto nella competizione prendendola più sul serio.

Come funzionano le ricerche vocali?

Quando fai una domanda al tuo assistente vocale, seguirà una serie di principi per trovare la tua risposta, e poi te la leggerà. C’è una ragione per cui questi assistenti vocali stanno diventando un modo molto più conveniente per la ricerca. Ciò significa che puoi usarli in viaggio e senza dover digitare una domanda.

L’assistente vocale generalmente seguirà una serie di parametri quando gli fai una domanda o gli dai un comando. Saprà cosa fare con richieste come chiamare qualcuno che conosci o suonare musica. Ma se gli dai una domanda generale che non rientra in uno di questi parametri, il tuo assistente vocale cercherà generalmente su Google di darti una risposta. Sebbene abbia alcune metriche, spesso leggerà la prima risposta che corrisponde alla tua query. Ciò ha implicazioni chiave che dobbiamo esaminare per il voice marketing.

Implicazioni del marketing vocale

Se l’assistenza vocale sta semplicemente effettuando una ricerca su Google per darti una risposta a una ricerca vocale, è ovvio che devi solo continuare a fare la stessa ottimizzazione dei motori di ricerca che hai sempre fatto per Google e altri motori di ricerca, giusto ? Non proprio.

Ci sono un paio di differenze chiave che rendono necessario un approccio diverso. Il primo è molto più ovvio di quanto si possa pensare. Quando le persone cercano qualcosa usando la loro voce, usano termini di ricerca diversi rispetto a quando digitano qualcosa.

La stragrande maggioranza degli sforzi SEO in questi giorni si basa su parole chiave. Parole chiave che le persone digitano. Ha senso, vero? Ma quando qualcuno cerca qualcosa con la propria voce, usa termini e frasi diversi. Le persone semplicemente non scrivono come parlano. Ciò significa che gli ottimizzatori e i marketer (che sei tu) che iniziano a scegliere come target termini di ricerca e stringhe di parole chiave che sono meglio ottimizzati per il modo in cui le persone pongono vocalmente domande reali inizieranno a vedere più successo (si spera).

Pensaci logicamente. Quando vuoi conoscere i cinque migliori ristoranti locali nella tua zona ed eseguire una normale ricerca testuale, potresti digitare qualcosa come “5 migliori ristoranti in [città]”. Ma quando chiedi al tuo assistente vocale, potresti dire qualcosa come “OK Google, quali sono i cinque migliori ristoranti vicino a me?” Questo è solo un esempio approssimativo, ma puoi vedere chiaramente la differenza.

Man mano che il marketing vocale diventa sempre più popolare, ci saranno sempre più ricerche su ciò che le persone stanno cercando sui loro assistenti vocali. Questi dati creeranno condizioni di parità in cui più persone inizieranno a conoscere le giuste stringhe di ricerca per il voice marketing e inizieranno a indirizzarle di conseguenza. Ma non c’è motivo per cui non puoi provare a darti un vantaggio, giusto?

C’è un altro punto importante da chiarire con il voice marketing. Devi essere il primo risultato. Sebbene sia sempre meglio essere in cima a Google, a volte puoi cavartela con il nono o il decimo posto. Mentre ogni punto più in basso nei risultati della ricerca ottiene molti meno clic, in genere stai andando bene se sei nella prima pagina, giusto? Bene, questo non è semplicemente il caso di una ricerca vocale.

L’assistente vocale normalmente legge solo la risposta più alta dai risultati di ricerca. Sebbene sia un po ‘diverso se stai utilizzando la ricerca vocale su un desktop o un laptop in cui hai uno schermo per vedere risultati tradizionalmente più estesi, molti assistenti vocali risponderanno alla tua domanda solo con il primo e più pertinente risultato che riescono a trovare. Quindi non importa se sei quinto per questa ricerca vocale, praticamente non sarai da nessuna parte.

Questo rende questo un gioco tutto o niente e molto più competitivo. Essere i primi è ancora più importante poiché ci spostiamo maggiormente verso la ricerca vocale e gli assistenti virtuali. Ciò significa che essere i primi a iniziare l’ottimizzazione per queste ricerche vocali è ancora più importante, quindi puoi ottenere un vantaggio sul resto del mercato. Ecco perché è ancora più importante che stai leggendo questo articolo ora piuttosto che tra tre anni.

Come ottimizzare per la ricerca vocale

Ora sai perché la ricerca vocale e il marketing sono così importanti, probabilmente vuoi sapere come farlo, giusto? Abbiamo già cercato di iniziare a ottimizzare le frasi di ricerca più conversazionali, e questo è importante. Ma diamo un’occhiata ad alcune altre strategie in modo un po ‘più dettagliato:

Ottieni i frammenti in primo piano in ordine

I frammenti in primo piano sono quei brevi frammenti di testo che compaiono sotto un determinato risultato di ricerca, in particolare per le ricerche basate su domande. Normalmente è quello che il tuo assistente vocale legge come risposta a una query di ricerca vocale. Quindi questi sono importanti e devi assicurarti che i tuoi siano in ordine.

Puoi trovare ulteriori informazioni sui frammenti in primo piano qui.

Indirizza domande colloquiali più lunghe

Una caratteristica di una ricerca vocale è che sono molto più lunghi di una normale ricerca basata sul Web. Sono anche più orientati alle domande e hanno un tono più colloquiale. Inizia ad ascoltare il modo in cui le persone parlano e fanno domande sul telefono o sull’assistente virtuale. Questi sono il tipo di frasi e termini che vuoi iniziare a cercare di classificare se vuoi sfruttare al massimo le tue attività di marketing vocale.

Ordina le velocità di caricamento

Se la tua pagina web non si carica rapidamente, non verrà visualizzata nelle ricerche vocali. Le persone vogliono risultati immediati quando fanno una domanda al telefono. Spesso saranno in movimento e di fretta. Ciò significa che devi essere in grado di dare loro risultati, rapidamente. Cambia host se necessario e inizia ad avere la velocità come una delle tue priorità principali durante la costruzione del tuo sito.

Usa dati strutturati

I dati strutturati sono codici aggiunti al tuo HTML che aiutano i motori di ricerca a scansionare i tuoi risultati e ad avere un’idea migliore di ciò che stanno guardando. Avere dati più strutturati nei tuoi sforzi di ottimizzazione rende molto più facile per la maggior parte di questi assistenti di ricerca vocale. Puoi scoprire qualcosa in più sui dati strutturati e su come usarli qui.

Pensa localmente

Se c’è una cosa che hanno in comune molte ricerche vocali diverse è che stanno cercando risultati locali. In effetti, la ricerca suggerisce che fino al 58% delle ricerche vocali sonofatte da persone che cercano di trovare un’azienda locale. Ad esempio, ha senso quando stai cercando un’agenzia SEO a New York servizio nell’area di New York, giusto? Poiché le persone avranno maggiori probabilità di utilizzare i loro telefoni (e la ricerca vocale) quando sono in movimento o in una nuova posizione. Da qualche parte potrebbero non avere accesso a un computer tradizionale.

Molte ricerche vocali contengono le parole “vicino a me”, quindi è ovvio che questi sono i tipi di parole che inizierai a cercare di indirizzare. Assicurati che anche le tue schede di attività commerciali locali siano puntuali, poiché molte ricerche vocali cercano questo tipo di informazioni.

Speriamo che questi suggerimenti siano sufficienti per iniziare sulla strada del successo del marketing vocale. Probabilmente hai visto come il voice marketing potrebbe essere la prossima grande novità nel SEO e nell’internet marketing. Ciò significa che devi iniziare a indirizzare le ricerche vocali ora, prima che sia troppo tardi.

 

Fonte:  https://www.noupe.com/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto ed accetto la Privacy Policy di questo sito